Deply Blog

ImageConsultant
219

In questo articolo darò dei consigli su come farvi uno shampoo in maniera corretta. Avere qualche attenzione in più quando lo si esegue potrà darvi grandi differenze in fatto di salute e bellezza dei vostri capelli.


Sappiamo, che farsi lo shampoo è un gesto comune che pratichiamo quasi ogni giorno, ma nonostante un accurato lavaggio e con l’aiuto di prodotti specifici “spesso costosi” non riusciamo ad ottenere un buon risultato non soddisfando le nostre aspettative, avendo capelli opachi e secchi ma anche con una certa difficoltà a domarli, difficili da gestire, da districare e così via…


E se vi dicessi che una di queste cause è proprio per via di uno shampoo non eseguito in maniera corretta?

Ecco come eseguire lo shampoo correttamente:

  • Come prima cosa bisogna detergere i capelli scegliendo ovviamente i giusti prodotti, shampoo e conditioner non adatti alla propria cute e capelli potrebbero compromettere la pettinatura finale. La scelta dello shampoo dipende dallo stato di salute e dal tipo di cute e capello da trattare.
  • Prima di lavare i capelli bisogna assicurarsi che siano totalmente bagnati, avere zone asciutte può rendere il lavaggio complicato, consiglio quindi di tenere i capelli sotto l’acqua sino a quando non sono totalmente bagnati prima di passare allo shampoo.
  • Un punto fondamentale è quello di non utilizzare acqua molto calda perchè l’acqua calda apre le cuticole e opacizza il capello non valorizzandone il colore, quindi meglio se si utilizza l’acqua tiepida. Se volete dare maggior lucentezza come risciacquo finale potete far scorrere un pò d’acqua fredda su lunghezze e punte, così otterrete una maggiore luminosità.
  • Una volta che il capello è totalmente bagnato avendo rispettato la giusta temperatura passate allo shampoo, “in media ne basta una noce” distribuendola su tutti i capelli lavando accuratamente la testa con l’utilizzo dei polpastrelli, oltre che rilassante ne stimola la circolazione. Lasciate che lo shampoo scorra sulle lunghezze e punte senza aggiungerne altro, evitando di strofinarle e sfregarle tra loro, questo è svantaggioso perchè oltre che opacizzarne il colore può sfibrare il capello.
  • Finito lo shampoo il prossimo passaggio è quello di applicare il conditioner (balsamo) ma solo sulle lunghezze e punte per rendere il capello pettinabile e malleabile, mai però sulla cute per evitare che i capelli diventino unti e pesanti. E’ importante non applicare il conditioner sui capelli completamente bagnati perchè diluendosi con l’acqua perderebbe parte della sua funzione. Il passaggio da rispettare è invece quello di “strizzarvi” i capelli prima dell’applicazione, facendo questo, noterete una bella differenza.
  • Quando si lavano i capelli sotto la doccia un’altro passaggio da evitare è quello di pettinarsi i capelli a testa in giù, perchè cosi facendo si va contro cuticola, e avendo squame ancora aperte rischiamo di annodarli. Il modo migliore è quello di pettinarli partendo dalle punte sino alla radice aiutandovi se possibile con un pettine a denti larghi per evitare che si annodino.
  • Trascorso il tempo di posa del conditioner che si aggira tra i 2 ai 3 minuti bisogna assicurarsi che il risciacquo sia fatto in maniera eccellente per evitare che i capelli risultino pesanti, opachi e a volte unti. Per renderci conto se il risciacquo sia stato fatto a doc è quello di sciacquarli sino a quando non sentiamo che i capelli “scrocchiano” tra le dita, questo è il segnale che ci conferma che non è rimasto nessun residuo di prodotto tra i capelli. (il tutto ricordiamoci con acqua non molto calda ma almeno tiepida).
  • Il prossimo e ultimo passaggio è quello della pre-asciugatura. Evitate di sfregarvi i capelli con l’asciugamano senza prima aver strizzato bene i capelli per togliere l’eccesso d’acqua, da evitare sempre di farlo a testa in giù. Terminato questo procedimento si passa alla vera e propria pre-asciugatura, passaggio fondamentale per dare la giusta direzione e volume alla piega.
  • Per avere la massima tenuta, è bene utilizzare i prodotti pre-styling che possono essere utili per creare volumi, per avere dei lisci perfetti o gestire i movimenti, meglio se applicati da capello umido prima di procedere con l’asciugatura.
  • Terminata la messa in piega suggerisco di usare i prodotti post-styling che sceglierete in base al risultato che vorrete ottenere come oli protettivi per chi usa piastre o ferri, spray anti umidità o semplicemente un lucido per rendere la chioma ancora più brillante.
  • Bisogna considerare lo stato del capello sempre, se il capello non è molto sporco uno shampoo sarà sufficiente, ma se al contrario i capelli risultano sporchi è bene farne due purchè il secondo sia molto più leggero utilizzando meno prodotto rispetto al primo.


No related posts found.

leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.