Deply Blog

ImageConsultant
74

Il CAESAR CUT è un taglio da uomo che non passa mai di moda, anzi è sempre più in voga. Appare cool e contemporaneo.

E’ un taglio che ha resistito alla prova del tempo dato che potrebbe essere una delle più vecchie acconciature maschili.

Stiamo parlando di un taglio adatto a tutti, ordinato e stiloso in grado di valorizzare qualsiasi tipo di volto, pratico e semplice, perfetto per ogni fascia di età e ideale per ogni occasione. Si tratta di un taglio di lunghezza media che segue la rotondità della testa, i capelli vengono portati in avanti verso la parte frontale creando una frangetta sulla fronte che è l’elemento che ne caratterizza il taglio fatto esclusivamente con pettine e forbici, adatto per i maschi con capelli dritti ma anche mossi, sottili o spessi. Può essere proposto anche a chi ha poco tempo da dedicare a sistemare i capelli. Oggi c’è una grande varietà sul CAESAR CUT che può essere di media lunghezza ma anche più corto con una sfumatura laterale più accentuata o più lunghi nella parte in alto con una sfumatura meno marcata sulla nuca. Un taglio rivalutato in grado di rivoluzionare completamente il look maschile senza esagerare e cadere nell’eccesso.

Il finish ideale per questo taglio è la pasta modellante, perfetto per chi ama un look naturale e rimodellabile, ma può essere gestito anche senza l’uso di prodotti. Risulta un ottimo taglio anche per chi ha i capelli ricci, ribelli e difficili da tenere a bada.

Il Caesar Cut rimane un taglio attuale e tradizionale oggi scelto da molti giovani.

UN VERO E PROPRIO TAGLIO IMPERIALE!

LA STORIA:

Prende il nome proprio dal Generale dittatore Romano Gaio Giulio Cesare, Possiamo vedere questa acconciatura nei suoi ritratti dove i suoi capelli erano portati in avanti verso la fronte creando quello che oggi è chiamato Caesar Cut. Si narra che il grande Giulio Cesare fosse calvo e non riuscì mai a consolarsi di esserlo.

GIULIO CESARE

L’Imperatore Romano per cercare rimedio alla calvizie, considerata all’epoca un difetto fisico, pettinava i capelli verso la fronte per nascondere le zone scoperte dove aveva meno capelli. Nei suoi ritratti lo notiamo anche indossare una corona d’alloro simbolo sommo di onore al quale non rinunciava mai, questo aiutava Cesare a camuffare la calvizie, ecco perche’ aveva tanto piacere a indossarla.

Insomma Cesare era calvo e non era molto contento di esserlo ma ha saputo gestire con abilità l’imperfezione della figura agli occhi dei contemporanei. Il suo taglio Romano è sempre stato ricordato dal resto del mondo non sapendo che il suo stile di capelli sarebbe stato così popolare in futuro diventando oggi un taglio di tendenza.

CINEMA:

Un’ interpretazione famosissima nel mondo del Cinema del Caesar Cut è sicuramente quella di Marlon Brando vestendo i panni di Marco Antonio nel fim diretto da Joseph L. Mankiewicz nel 1953 “GIULIO CESARE” oppure dall’attore Russel Crow nel film diretto da Ridley Scott nell’anno 2000 “IL GLADIATORE”.


No related posts found.

leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.