Deply Blog

ImageConsultant
85

“Beehive tradotto in italiano alveare”

E’ un acconciatura così chiamata proprio perche’ la sua forma ricorda quella di un alveare, fu ideata da Margaret Vinci Heldt, Italoamericana di Chicago, nata nel febbraio del 1918. Margaret Vinci era una celebrità fashion già prima di inventare la Beehive per aver vinto nel 1954 il premio come miglior parrucchiera dell’anno.

Margaret Vinci Heldt

La Beehive nasce negli anni 60, acconciatura gettonatissima sfoggiata dalle star più belle e in voga dell’epoca, da Audrey Hepburn a Brigitte Bardot e non solo.

Come spesso accade le mode del passato ritornano, ed ecco che Star come Amy Winehouse fanno tornare di tendenza questa acconciatura, i suoi look vengono copiati da migliaia di ragazze in tutto il mondo, compiendo una vera e propria rivoluzione nella bellezza femminile.

Amy Winehouse prima di salire sul palco per il concerto tributo ai 90 anni di Nelson Mandela.
Londra 2008
Foto scattata da Terry O’Neill “uno dei fotografi più celebri del nostro tempo” alla mostra “ICONS” Complesso del Vittoriano -ROMA-
Mostra visitata da me personalmente.
Amy Winehouse

Questa acconciatura imponente e voluminosa è ottenuta grazie ad una cotonatura sotto cui spesso vengono aggiunti dei sostegni interni e se le lunghezze non sono sufficienti possono essere inseriti dei posticci per poi essere coperti dai capelli tenuti fermi grazie all’introduzione della lacca spray “invenzione del secondo dopoguerra”

La parte posteriore dei capelli viene modellata in modo da dare forma a una massa che sfida la forza di gravità, con una cotonatura nella parte alta della testa che da volume e corpo. E’ una pettinatura che sicuramente non passa inosservata. La versione sixties lo vuole pettinatissimo e senza sbavature, ma l’evoluzione moderna lo apprezza anche crespo e scompigliato.

Margaret Vinci Heldt è stata capace con questa acconciatura di rivoluzionare l’estetica di milioni di donne superando i confini USA e dettando moda, mentre Amy Winehouse ne ha rinvigorito la leggenda diventata presto un icona di stile nonostate lei non abbia mai voluto essere definita un icona. In un’intervista disse: icona io? ma se mi vesto come negli anni 50!
Ma proprio il suo modo di vestirsi e di truccarsi ad essere stata fonte di ispirazione influenzando moltissimo la moda con il suo inconfondibile look e quei capelli cotonati di cui ne andava molto fiera.

Amy Winehouse Star mondiale, cantautrice dalla voce incredibile che ha scalato le classifiche mondiali ottenendo un successo che l’ha portata alla vittoria di cinque Grammy Awards, definita dal grande Tony Bennett cantante statunitense vincitore di venti Grammy Awards una delle voci più belle del Jazz che abbia mai sentito.

Amy Winehouse: Duetto con Tony Bennett in ” Body and soul “

No related posts found.

leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.